A partire dall’introduzione della Legge 170/2010 per il diritto allo studio degli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento si sente parlare molto spesso di strumenti compensativi.

 

Vediamo cosa sono, come vanno scelti e utilizzati

La Legge 170/2010 dispone che le scuole devono garantire una didattica individualizzata e personalizzata, tenendo conto delle caratteristiche individuali di ogni studente e adottando metodologie e strategie educative adeguate.

Nelle Linee Guida per il Diritto allo Studio  si legge che “Gli strumenti compensativi sono strumenti didattici e tecnologici che sostituiscono o facilitano la prestazione richiesta nell’abilità deficitaria.Tali strumenti sollevano l’alunno o lo studente con DSA da una prestazione resa difficoltosa dal disturbo, senza peraltro facilitargli il compito dal punto di vista cognitivo

Quindi gli strumenti compensativi non facilitano lo studente, gli consentono di apprendere, studiare,  e raggiungere risultati soddisfacenti al pari degli altri.

 

Come scegliere gli strumenti compensativi più adatti

Gli strumenti compensativi vanno scelti solo in seguito ad un’attenta valutazione del bambino o ragazzo, dei suoi bisogni di apprendimento e delle sue specifiche difficoltà. Gli specialisti che effettuano le valutazioni possono indicare quali strumenti sono più idonei, insieme alla famiglia e ai docenti.  Inoltre gli strumenti  non si usano tutti, e non tutti sono validi per ognuno.

 

Vediamo alcuni strumenti compensativi distinti per tipologia di disturbo

 

DISLESSIA

-Sintesi vocale: è un lettore che consente di trasformare un testo scritto in audio da ascoltare. La sintesi vocale è utile perché permette allo studente di non sovraccaricare il sistema di lettura facilitando così la comprensione del testo. Si trovano diverse forme di sintesi vocale, sia a pagamento (Programmi Anastasis) che gratuiti (Ad esempio: Balabolka, Leggixme).

-Libri Digitali: sono libri di testo scolastici in formato pdf, utilizzabili attraverso la sintesi vocale. Si possono reperire contattando le singole case editrici, oppure facendone richiesta presso l’Associazione Italian Dislessia.

-Audiolibri:  sono libri in formato audio, letti da lettori che hanno prestato la propria voce. Sono disponibili libri di narrativa, romanzi, fiabe (es: Libro parlato Lions).

-Mappe concettuali: servono a rappresentare graficamente le conoscenze rispetto ad un argomento. Sono utili in fase di comprensione del testo, per la rielaborazione personale, per la memorizzazione delle informazioni e il successivo ricordo. Ma sono importanti sopratutto da intenderle come supporto ai processi mnestici per permettere allo studente di esprimere al meglio le proprie potenzialità. Si possono realizzare sia a mano libera che attraverso programmi informatici su PC, Tablet e Ipad (Es: Cmaps, Edraw, Xmind)

-Evidenziatori di testo: servono ad evidenziare il testo durante la lettura per permettere una migliore focalizzazione dell’area, aiutando per attenuare il processo di affollamento visivo. Si trovano in commercio, o sono facilmente realizzabili anche a mano.

-Registratore: utile per permettere allo studente di non scrivere gli appunti durante la lezione, potendo riascoltare a casa il materiale.

 

DISORTOGRAFIA

-Programmi di video scrittura con correttore ortografico: permettono la produzione di testi sufficientemente corretti senza l’affaticamento della rilettura e della contestuale correzione degli errori; (Es: Microsoft word, o Writer di LibreOffice).

DISGRAFIA

-Gommini per impugnature: sono ausili di gomma da applicare alle matite e alle penne, che guidano con la loro forma anatomica le corrette posizioni delle dita sulla matita. Si trovano dei modelli sul sito della Erickson: impugnafacile

-Programmi di video scrittura

 

DISCALCULIA

-Cacolatrice: serve per  facilitare le operazioni di calcolo ed eseguire le operazioni.

-Tavola Pitarogica per le tabelline 

– Linee dei numeri: del 20 100 1000. In questo articolo spiego perché è utile: Linea dei numeri e Discalculia

-Tabelle e formulari delle regole matematiche e geometriche: già predisposte oppure create dallo studente

 

Altri strumenti:

Dizionari (tradizionali o digitali), traduttori, penne intelligenti (registrano la voce del docente durante le spiegazioni).

 

 

Qui alcuni Link Utili:

Programma per lo studio e sintesi vocale leggi per me: https://sites.google.com/site/leggixme/

Sintesi vocale Balabolka: https://balabolka.it.softonic.com/

Sito dell’Anastasis: https://www.anastasis.it/

Cmaps: https://cmaptools.it.softonic.com/

Xmind: http://www.xmind.net/

Edraw: https://www.edrawsoft.com/freemind.php

Gommini per impugnatura: https://www.erickson.it/Materiali/Pagine/Scheda-Materiale.aspx?ItemId=38532

Evidenziatori di testo: http://orsoazzurro.it/228-evidenziatori-fogli-e-righelli-per-la-lettura-e-la-scrittura

 

 

  • Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi rimanere sempre aggiornato puoi seguirmi sulla mia Pagina Facebook

 

  • Se vuoi contattarmi per informazioni o chiarimenti utilizza questo modulo contatti oppure scrivi a:

martina-mattei@libero.it

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dei dati personali.

 

  • Se vuoi ricevere articoli e contenuti esclusivi Iscriviti alla Newsletter:

Be Sociable, Share!